Walter Licini ha progettato e introdotto nel settore delle costruzioni una piattaforma in cloud per la gestione della sicurezza

Con Sikuro S.r.l. l’obiettivo di Walter Licini è infatti quello di parlare di cantieri 4.0 con un software che condivide e gestisce la documentazione sulla sicurezza sul lavoro all’interno dei cantieri edili. Il punto di forza dell’azienda è “tecnici che lavorano per migliorare il lavoro di altri tecnici”, persone che conoscono la materia e quindi sanno come muoversi nel settore.

Fin da piccolo Walter Licini sogna di diventare capo cantiere. Infatti il suo percorso lavorativo ha inizio nei cantieri 18 anni fa facendo il manovale, poi il muratore e successivamente il capocantiere fino a dirigere l’impresa di famiglia.

Sikuro organizza, semplifica e gestisce la documentazione di sicurezza del cantiere. Documenti aziendali, documenti dei lavoratori e delle macchine. Sikuro condivide con tutti gli attori della sicurezza del cantiere le informazioni raccolte, vistate e cadenziate una volta sola ottimizzando e velocizzando le operazioni: un modo per avere sempre pronta e consultabile la documentazione indispensabile.

”Digitalizzare la sicurezza sul lavoro”, un progetto importante che ha interessato il settore della comunicazione: riviste come Forbes e perfino la Rai Radio Televisione Italiana ne hanno parlato.

Lo slogan di Sikuro è “portare tecnologia in quei settori dove ancora non c’è”.

Obiettivo futuro e principale dell’azienda è inserire il cognitive computing e cioè il sistema stesso che impara dagli utenti che lo utilizzano. In tal modo si possono migliorare servizi e prestazioni offerti ad ogni singolo utente. Altri progetti “sulla tastiera” sono Sikuro industry, un software simile a quello attuale che condivide e gestisce la documentazione di sicurezza nel settore industriale e “cantieri in cloud” che comprende la direzione lavori, la progettazione, la qualità e l’ambiente.

Walter Licini crede molto nei giovani: infatti i 20 tecnici che lavorano con Sikuro hanno un’età media di 27 anni. È importante l’approccio al mondo del lavoro. Se i giovani hanno un’idea devono lavorare con determinazione fino ad arrivare al proprio obiettivo.

di: Anna Li Vigni

Fonte